I Treni a Lievitazione e le Monorotaie

I Treni Più Famosi

Negli anni Novanta la Germania presentò un treno che volava sulle rotaie e non solo in senso figurato, dal momento che non toccava il suolo. Si trattava, infatti, del primo treno a lievitazione magnetica, il MAGLEV, che ha incantato milioni di persone grazie ai suoi magneti attratti dalle rotaie.

I giapponesi, che possono vantare un sistema ferroviario tra i più efficienti del pianeta, si interessarono immediatamente all'invenzione, introdotta nel paese del Sol Levante con grande successo e ottenendo il record di velocità raggiunta da un treno che è sfrecciato a 581 km orari.

Il treno a lievitazione è avveniristico nelle forme e nelle prestazioni, ma non meno famosi sono alcuni treni che, nonostante il passare degli anni, non smarriscono il loro fascino.

Pensiamo, ad esempio, alla monorotaia anch'essa inaugurata in Germania, sebbene quasi un secolo prima del Maglev. Il treno a monorotaia è spettacolare da ammirare essendo appeso ad un sistema di travi e piloni, che in realtà definire rotaia potrebbe essere fuorviante essendo basata su un meccanismo completamente diverso, generalmente sopraelevato.

Il treno che è andato di gran moda negli Anni Venti è entusiasmante quanto un'attrazione da luna park e le ferrovie sospese non cessano di stupire gli uomini del Duemila, oramai abituati a viaggiare ad oltre 300 chilometri di velocità.